Salute e ospedali - Archipelago

Association of Italians in The Philippines
Vai ai contenuti
Immagini prese dal web
SALUTE E OSPEDALI NELLE FILIPPINE

Patologie:

Le malattie trasmesse dagli artropodi sono una causa importante di malattia.

Principalmente la malaria e la filariosi. In particolare il rischio di malaria esiste tutto l’anno nelle zone al di sotto di 600 m., eccetto che nelle province di Bohol, Catanduanes, Cebu e Leyte. Si ritiene che non esista alcun rischio nelle zone urbane e nelle pianure. La profilassi raccomandata nelle aree a rischio è l’associazione Clorochina (una compressa alla settimana a partire dalla settimana precedente alla partenza fino a quattro settimane dopo il ritorno) e Proguanil (Paludrine, due compresse al giorno per lo stesso periodo). Epidemie di encefalite giapponese, di dengue e di dengue emorragica possono verificarsi tanto nelle zone urbane che rurali. Casi di febbre fluviale del Giappone (tifo delle foreste) sono stati segnalati nelle zone disboscate.

Le malattie trasmesse tramite gli alimenti e l’acqua sono diffuse.

In particolare segnaliamo non solo le diarree acquose, le dissenterie amebiche e bacillari, la febbre tifoide e l’epatite A ma anche il colera. Tra le elmintiasi importante è la fasciolopsiasi (distomatosi intestinale), la paragonimiasi, l’opistorchiasi (parassita del fegato di gatto).

Altre malattie.

L’epatite B è altamente endemica. Così la schistosomiasi (bilharziosi) nel sud del Paese. Casi di poliomielite (anch’essa malattia trasmessa dal cibo e dall’acqua) sono stati effettivamente osservati nelle aree rurali a basso livello sociosanitario. Tra gli altri rischi bisogna segnalare la rabbia, i morsi di serpenti e le sanguisughe.

Raccomandazioni:

– usare la massima precauzione nell’uso dei servizi igienici, soprattutto quelli pubblici;
– curare il più possibile l’igiene personale, specie prima dei pasti;
– evitare le acque stagnanti e di camminare scalzi su terreni umidi;
– usare scarpe ben traspiranti per evitare la comparsa di macerazione;
– disinfettare sempre anche la ferita più piccola e apparentemente banale;
– prestare attenzione al contatto con qualsiasi animale, anche domestico;
– ripararsi dagli insetti con abbigliamento adeguato, repellenti e zanzariere;
– bere solo bevande confezionate, meglio se gassate, evitando il ghiaccio
– usare acqua corrente solo previa bollitura o aggiunta di disinfettanti atossici;
– lavare i denti con acqua confezionata in caso di dubbi sui sistemi di approvvigionamento idrico
– evitare i cibi crudi ed i latticini freschi;
– evitare i rapporti sessuali occasionali non protetti, non esporsi a rischio contagio delle malattie a trasmissione sessuali (STD), tipo Gonorrea, Candida, HIV etc etc

Farmaci:

Ricordarsi sempre di provvedere ad una piccola farmacia comprendente, accanto ai propri farmaci di uso corrente:

– un disinfettante, una pinzetta per le spine, qualche garza sterile e qualche cerotto:
– un farmaco contro la febbre;
– un farmaco contro il vomito;
– un farmaco contro il bruciore di stomaco;
– un farmaco contro la diarrea;
– un farmaco contro eritemi e punture (pomata);
– un collirio antibiotico;
– un antibiotico a largo spettro;
– un disinfettante delle vie urinarie.

Vaccinazioni consigliate:
malaria, difterite, tetano, poliomielite, epatite B, tifo, epatite A.

Vaccinazioni specifiche:
rabbia, encefalite giapponese, colera.

Profilassi:

Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori d’età superiore ad un anno provenienti da zone infette;
  • è consigliata la vaccinazione contro epatite A e B, febbre tifoide, tetano;
  • è consigliata la vaccinazione contro la difterite, poliomielite e rabbia per chi fosse diretto in zone rurali con scarso livello igienico.

St.-Lukes-Medical-Center-Quezon-CityAssistenza sanitaria:

Non esistono convenzioni tra le Filippine e l’Italia sull’assistenza sanitaria per i turisti, lavoratori occasionali e residenti Italiani nelle Filippine.
Pertanto è consigliabile la stipulazione di una polizza di copertura per le diverse esigenze che ogni cittadino prevede o intenda coprire.
Eventuali visite mediche si potranno ottenere tramite appuntamenti nei vari ospedali distribuiti sul territorio(in genere abbondanti nelle grandi città) oppure nei centri di assistenza medica per visite di prima necessita o urgenza.
La degenza ospedaliera deve essere pagata prima dell’uscita del paziente dall’ospedale, sia essa per un pagamento diretto oppure tramite copertura assicurativa, la quale dovrà essere appurata preventivamente dall’amministrazione ospedaliera.

Ospedali:

A Manila ci sono fra gli altri i due ospedali più famosi dell’intero paese, il Makati Medical Center, ed il St. Luke Hospital in Fort Bonifacio.

In queste due modernissime ed attrezzate strutture, ogni reparto garantisce la presenza 24 ore su 24, di un medico specialista, quindi c’è sempre un medico disponibile per qualsiasi necessità nell’arco delle 24h.

Anche i laboratori di analisi sono attivi 24h su 24h, i risultati si potranno ritirare dopo 2 ore oppure si potranno ricevere via e-mail sempre dopo 2/3 ore dall’avvenuto esame.

Da testimonianze dirette di nostri connazionali rileviamo che le prestazioni mediche in queste strutture sono di assoluta ed elevata qualità e che nulla ha da invidiare con i nostri ospedali italiani.
© by Luigi Albano
Associazione No Profit  -  Sede Operativa  in  Manila  2210  -
Chino Roces Ave, Cityland Pasong Tamo Tower 1233 Pasig

Associazione no profit
Seguici su
Torna ai contenuti