Patente di guida - Archipelago

Association of Italians in The Philippines
Vai ai contenuti
Per ulteriori approfondimenti [vai al sito]
LA PATENTE DI GUIDA NELLE FILIPPINE

La patente di guida italiana è un'autorizzazione amministrativa della Repubblica Italiana necessaria per la conduzione su strade pubbliche di veicoli, che viene rilasciata dopo che siano stati accertati i requisiti psicofisici, morali e attitudinali della persona. Attualmente (dal 2013) la patente di guida italiana è rilasciata nel formato "patente di guida europea", adottato dai Paesi dell'Unione europea allo scopo di rendere omogenee le informazioni contenute nel documento.

Nelle Filippine si può condurre un autoveicolo con patente Italiana?

Il Land Transportation Office, Department Of Transportation, dichiara sulla propria pagina ufficiale che per 90 giorni dall’arrivo sul territorio Filippino, si è autorizzati a condurre autoveicoli con una patente rilasciata da uno stato straniero, senza riportare se la stessa deve essere accompagnata da una traduzione in inglese, traduzione che l’Ambasciata Italiana a Manila consiglia comunque di richiedere e autenticare presso i loro uffici.
Logicamente si possono condurre anche autoveicoli se si ha la patente internazionale.

Esistono due distinti modelli di patente internazionale:
 il modello "Convenzione di Ginevra 1949", che ha validità di 1 anno
 il modello "Convenzione di Vienna 1968", che ha validità di 3 anni L’Italia nel tempo ha aderito a tutte queste convenzioni. In questo momento, per il nostro paese fa fede solo quella di Vienna del 1968, le altre non hanno più valore, è molto importante rilevare che altre nazioni fanno riferimento ancora alle convezioni più datate, il Giappone ad esempio si basa ancora suquella di Ginevra del 1949 ed esiste ancora la convenzione di Parigi del 1926 - rarissimi casi - . Le Filippine hanno aderito alla Convenzione di Vienna del 1968.

Anche la validità varia in base alla convenzione, per quella di Vienna la scadenza è di 3 anni (sempre se la nostra patente italiana non scade prima), le altre hanno la validità di un solo anno.

Il Governo delle Filippine ha sottoscritto l’ACCORDO INTERNAZIONALE BILATERALE del 28 luglio 2006 - (non pubblicato nella GU) con il Governo della Repubblica Italiana in materia di conversione di patenti di guida, accordo valido fino al 10 novembre 2018.

L’art. 4 del predetto accordo prevede che il titolare di una patente di guida in corso di validità emessa dalle autorità di una Parte Contraente (italiana e/o filippina) che stabilisca la residenza anagrafica nel territorio dell'altra parte contraente ha il diritto di convertire la propria patente di guida senza dover sostenere esami teorici e pratici, salvo casi particolari riferiti a conducenti disabili. Il presente Articolo non esime il titolare della suddetta patente di guida dall'obbligo di esibire, su richiesta dell'Autorità competente, il referto di analisi sull'uso di sostanze stupefacenti e/o un certificato medico attestante l'idoneità fisica e psichica alla guida di veicoli delle classi richieste.

Come invece previsto dall’art. 7 (Ritiro e Restituzione), nel corso delle procedure di conversione della patente di guida, le competenti autorità delle Parti Contraenti ritirano la patente da convertire e la restituiscono alle autorità competenti dell'altra Parte Contraente, per il tramite delle Rappresentanze Diplomatiche.

Disposizione questa in ossequio dell’art. 130 del nostro codice della strada (D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e succ. modif. ) comma 1 lettera c) che prevede la revoca della patente di guida “quando il titolare abbia ottenuto la sostituzione della propria patente con altra rilasciata da uno Stato estero,” e delle ulteriori direttive in materia di patenti che hanno confermato il principio di unicità della patente di guida (un titolare - una patente).

Cav. Luigi Albano


© by Luigi Albano
Associazione No Profit  -  Sede Operativa  in  Manila  2210  -
Chino Roces Ave, Cityland Pasong Tamo Tower 1233 Pasig

Associazione no profit
Seguici su
Torna ai contenuti